Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Oltre 600 chili di arance rubate nelle campagne del Catanese: 4 denunce

Gli agrumi sono stati recuperati dai carabinieri nel corso di due distinte azioni tra Motta Sant'Anastasia e Paternò

Di Redazione

Quattro denunce per furto ed oltre 600 kg di arance del tipo "Tarocco" recuperati sono il bilancio di due distinte operazioni compiute dai carabinieri della Compagnia di Paternò tra Motta Sant'Anastasia e Paternò, nel Catanese, durante servizi di controllo finalizzati al contrasto dei furti in aree rurali coordinati dal Comando provinciale dell’Arma.Gli agrumi sequestrati sono stati devoluti in beneficenza. A Motta Sant'Anastasia, in via Andrea Caponnetto, i militari hanno fermato una Smart Fortwo carica di circa 150 chili di arance del tipo 'Taroccò e due persone a bordo, un 36enne ed un 40enne.

Pubblicità

I due, che non hanno saputo esibire nessun documento relativamente alla tracciabilità degli agrumi, sono stati denunciati per ricettazione in concorso. Gli stessi militari a Paternò, lungo la Sp 24, hanno controllato una Lancia Y con alla guida un 70enne ed un passeggero di 59 ed il vano posteriore carico di circa 500 chili di arance del tipo 'Taroccò. I due inoltre, che avevano i vestiti e le scarpe sporche di fango, non sono stati in grado di riferire nulla sulla provenienza degli agrumi e sono stati denunciati per ricettazione in concorso. 

Il 70enne è inoltre stato denunciato per violazione degli obblighi di soggiorno a cui era sottoposto e per essersi messo alla guida di un veicolo nonostante avesse la patente di guida revocata. (ANSA). 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: