Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Omicidio Partinico, anziano aggredito alle spalle da chi voleva ucciderlo

Leonardo Lauriano, 88 anni, è stato trovato ieri sera senza vita in una pozza di sangue con il corpo in gran parte all'esterno del garage di casa. Il corpo giaceva accanto all'auto che utilizzava, un vecchio modello di Fiat Punto

Di Redazione

E' stata usata l'autopsia sul corpo di Leonardo Lauriano, 88 anni, l'anziano di Partinico trovato senza vita ieri in una pozza di sangue in via Marconi, strada che costeggia la più conosciuta piazzetta del Progresso a Partinico. L'uomo è stato trovato riverso per terra, con la testa all'interno del suo garage e la parte restante del corpo fuori. Il corpo giaceva accanto all'auto che utilizzava, un vecchio modello di Fiat Punto. L'automobile aveva lo sportello aperto. Questo lascia immaginare che l'anziano possa essere stato sorpreso, forse alle spalle, al suo rientro a casa. L'aggressore non gli avrebbe dato il tempo di reazione o di accorgersi di qualcosa. Questa ricostruzione lascerebbe ipotizzare un aggressione lampo con la chiara distruzione di uccidere. Lauriano è stato ucciso con diverse coltellate e un taglio alla gola. I carabinieri al momento non tralasciano alcuna pista. 

Pubblicità

 

 

Lauriano, pensionato e benestante, era molto conosciuto perché aveva lavorato per tanti anni come tassista, stazionando nella centralissima piazza Duomo. L'anziano con la compagna di una vita, una sua coetanea, oramai da un trentennio. Insieme abitavano nella palazzina di via Marconi dove Lauriano è stato trovato. I carabinieri stanno ascoltando parenti e vicini di casa per provare a capire se qualcuno abbia potuto vedere o sentire qualcosa. Una vita abbastanza tranquilla quella dell'anziano. Due gli episodi lo hanno visto alla ribalta delle cronache: oltre un che oltre fa fu vittima di una rapina in casa. Venne aggredito e picchiato da un comando che gli portato via decine di migliaia di euro e preziosi che custodiva nell'appartamento. Una quindicina di anni fa invece fu al centro di un lunghissimo contenzioso per la proprietà di un appezzamento di terreno. 

Il corpo dell'uomo  è stato portato all’istituto di medicina legale del Policlinico per eseguire l'autopsia disposta dalla procura. Le indagini dei carabinieri della compagnia sono coordinate dal pm Renza Cescon. Oltre agli interrogatori sono in corso le ricerche delle immagini delle telecamere di sorveglianza: la via Marconi, che costeggia la piazzetta del Progresso, si trova in pieno centro. La vittima non aveva figli, ma diversi nipoti, e viveva da anni con una sua coetanea che ha due figli. I parenti della vittima sono stati sentiti in caserma. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: