Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Operazione "Cesare" a Messina, 15 condanne

Le condanne, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga e corse clandestine di cavalli

Di Redazione

Il Gup di Messina ha condannato 15 persone nel processo nato dall’operazione "Cesare" sui nuovi equilibri della mafia a Giostra e la gestione dello spaccio di droga e delle corse clandestine di cavalli. Condannati a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga e corse clandestine di cavalli a 3 anni e 4 mesi Carlo Altavilla, 2 anni e 8 mesi invece per Maurizio Fracasso, Gaetano Munnia, Maria Grazia Munnia, Natale Rigano e Salvatore Vecchio; un anno e 4 mesi per Paolo Gatto e Luigi Vinci; un anno e 8 mesi per Santo Giannino, un anno per Vincenzo Misa; 2 anni e 4 mesi per Alessio e Carlo Palermo; 6 anni per Francesco Spadaro; 3 anni e 8 mesi per Francesco Vento. La condanna per Giuseppe Irrera, genero dello storico boss Luigi Galli è di 4 anni. Secondo gli investigatori è proprio lui il nuovo reggente della criminalità a Giostra. Scagionati Roberto Palermo, Giuseppe Longo e Ivan Catanzaro. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: