Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Palermo, scritte intimidatorie sui muri della Uil

L'episodio segnalato alle autorità. Il segretario generale: "Frasi più stupide che minacciose"

Di Redazione

Scritte anonime sui muri della sede regionale della Uil Sicilia e Area vasta, in via Enrico Albanese 92/A a Palermo. «I soliti ignoti, muniti di bombolette spray e scarsa fantasia, hanno attaccato la Uil siciliana imbrattando le pareti della sede con scritte più stupide che intimidatorie, come già avvenuto in altre parti d’Italia. L'episodio è stato segnalato alle autorità competenti, com'era doveroso fare, ma soprattutto ci preme sottolineare che non faremo un passo indietro». Lo afferma il segretario generale, Luisella Lionti. 

Pubblicità


 «Lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, cittadine e cittadini sanno bene che non siamo servi. - aggiunge - Ma che siamo al loro servizio, per tutelare diritti e prospettive di sviluppo. La crescita di consensi e stima tra lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, cittadine e cittadini dimostra come alla Uil di Pierpaolo Bombardieri e a noi tutti vengano sempre più diffusamente riconosciuti coraggio, serietà, coerenza, linearità nel perseguire la nostra missione sociale. E questa è l’unica cosa che conta». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA