Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Pesce non tracciabile sul traghetto Florio, il Nas multa la Tirrenia

Le verifiche dei carabinieri lungo la rotta tra Palermo e Napoli. L'azienda: «Errore dei cuochi, ma pesce era perfettamente commestibile»

Di Redazione

I carabinieri del Nas di Palermo hanno sequestro 16 chili di pesce non tracciato destinato ai passeggeri nel ristorante della nave traghetto «Vincenzo Florio» della Tirrenia che collega Palermo a Napoli. Il sequestro è avvenuto durante uno dei controlli eseguiti sulle navi traghetto in partenza dal porto di Palermo. Contestato il mancato rispetto delle procedure di autocontrollo del sistema previsto dall’Hccp. 
 «Purtroppo è stato solo un mero errore commesso dai cuochi - dicono dalla Tirrenia - Il pesce era stato acquistato e imballato dentro cartoni. L’etichetta si trovava sui cartoni che sono stati buttati via prima di essere conservato nel congelatore. Un semplice errore costato giustamente il verbale emesso dai carabinieri del Nas: il pesce era perfettamente commestibile e le cucine erano pulite». 
 Anche sulla nave traghetto «Antares» della Gnv, che fa la tratta Palermo-Napoli, i militari del Nas hanno contestato la mancata registrazione sanitaria di un locale commerciale e le omissioni delle procedure di autocontrollo dell’Haccp. Elevate sezioni di 2 mila 500 euro a carico dei rappresentanti legali delle compagnia di navigazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: