Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Piantagione di "Skunk" scoperta a Paternò: arrestati i due "produttori"

A finire sotto la lente d'ingrandimento dei carabinieri un fondo agricolo in contrada Raisa-Buffa, all'interno del quale era stata avviata una coltivazione di cannabis con tanto di impianto di irrigazione

Di Redazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò, della Stazione di Biancavilla e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Sicilia, hanno arrestato un 37enne di San Giovanni La Punta e un 46enne di Paternò, per produzione illecita di sostanze stupefacenti. Le battute dei Cacciatori nelle zone agresti dell'intera provincia etnea hanno consentito di scoprire l'ennesima piantagione di canapa indiana. A finire sotto la lente d'ingrandimento dei militari dell'Arma un fondo agricolo in contrada Raisa-Buffa, all'interno del quale i due provetti produttori avevano avviato una coltivazione di cannabis con tanto di impianto di irrigazione. E proprio quest'ultima esigenza primaria, ha consentito ai militari di coglierli sul fatto mentre “rinfrescavano” le 77 piante di cannabis tipo “Skunk”. La droga e l'impianto d'irrigazione sono stati sequestrati, mentre gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati relegati agli arresti domiciliari.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: