Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Picchia e tenta di estorcere denaro alla compagna: arrestato

L'uomo arrestato è un messinese di 43 anni. La vittima è una donna romena che al momento dei soccorsi presentava vistose ferite sanguinanti al capo e al viso

Di Redazione

I poliziotti delle volanti hanno arrestato e posto ai domiciliari un messinese di 43 anni ritenuto responsabile di lesioni aggravate, violenza privata e tentata estorsione ai danni della convivente e l’hanno anche denunciato per maltrattamenti in famiglia e sfruttamento o favoreggiamento alla prostituzione. 
 Ieri sera gli agenti sono intervenuti in via Palermo, chiamati da un collega libero dal servizio, che aveva assistito a una violenta aggressione da parte di uomo ai danni di una donna, a bordo di un’auto. La vittima, una romena, nel frattempo soccorsa dall’agente libero dal servizio, aveva vistose ferite sanguinanti al capo e al viso, successivamente refertate come "trauma cranico con ferita lacero contusa e frattura delle ossa nasali».

Pubblicità

La donna - che si prostituisce e che da alcuni mesi intrattiene una saltuaria relazione con l’uomo - terrorizzata, ha spiegato che il suo compagno l’aveva picchiata per essersi rifiutata di consegnargli 40 euro, colpendola prima in testa con una bottiglia e poi, a bordo dell’automobile, sbattendole il volto violentemente contro il cruscotto. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: