Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Picchiava la moglie e la voleva far prostituire, marito violento arrestato a Catania

Secondo l’accusa l’uomo, che avrebbe una dipendenza dall’alcol, sarebbe stato il protagonista di continui episodi di violenza fisica e psicologica

Di Redazione

Un 57enne della provincia etnea è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza del Gip, emessa su richiesta della Procura di Catania, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Secondo l’accusa l’uomo, che avrebbe una dipendenza dall’alcol, sarebbe stato il protagonista di «continui episodi di violenza fisica e psicologica nei confronti della moglie di 55 anni e della figlia di 31».

Pubblicità

Tra le contestazioni mosse dalla Procura avrebbe aggredito fisicamente le vittime causando, in un’occasione, la frattura del dito della mano destra della moglie, che per paura non lo ha denunciato.

L’indagato, inoltre, contesta l’accusa, «avrebbe invano più volte cercato di convincere la coniuge a prostituirsi per consentirgli, in tal modo, di racimolare somme di denaro a lui stesso necessarie per il soddisfacimento della propria dipendenza etilica». La donna ha deciso infine di denunciare il marito ai carabinieri. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari in un’abitazione diversa da quella coniugale

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA