Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Processo Double Track, riformate 17 condanne: sconto di pena per Niko Pandetta

Il procediemtno penale scaturito dall'operazione della sezione antidroga della Squadra mobile del luglio del 2019

Di Orazio Provini 

Tra gli imputati che hanno beneficiato del nuovo ricalcolo, al ribasso, della condanna, c’è anche la “stella” della canzone neo melodica, Vincenzo Pandetta, in arte “Niko” al quale i giudici d’appello della 2ª sezione penale hanno inflitto quattro anni, rispetto ai sei del primo grado.

Pubblicità

 Pandetta è tra quanti furono coinvolti e condannati in abbreviato nell’inchiesta nata  dall’operazione antidroga “Double Track”, a carico di una ventina di persone arrestate dagli uomini della sezione antidroga della Squadra mobile nel luglio del 2019. Si tratta di componenti guidati dal boss, oggi pentito, Sebastiano Sardo, detto “Iano Occhiolino” e di alcuni fornitori e acquirenti dell’hinterland, ma anche di Palermo e Siracusa.

Nel corso dell’indagine venne sequestrata droga per migliaia e migliaia di euro, con ingenti quantità di cocaina, hashish e marijuana che venivano smerciate a ritmo continuo a Catania e in altre province. Molta “roba” veniva fornita dalle organizzazioni malavitose della Campania e della Calabria e proprio con quest’ultimo territorio “Occhiolino” intratteneva, prima del suo arresto, ottimi rapporti.

Queste le altre condanne riformate, anche per la concessione delle attenuanti generiche, dai giudici: Barbera Mattea (6 anni): Beninato Filippo (9 anni e 4 mesi); Capasso Ciro (4 anni e 2 mesi); Florio Antonio Davide (6 anni e 8 mesi); Guglielmino Simone (12 anni, 11 mesi e 10 giorni); Lo Faro Angelo Ivan (1 anno e 4 mesi); Lo Pinto Gabriele (5 anni e 4 mesi); Luisi Pietro (5 anni e 4 mesi); Patanè William (7 anni e 4 mesi); Santangelo Antonio Ivano (14 anni e 2 mesi); Scrivanmo Nunzio Davide (9 anni e 10 mesi); Spampinato Fabio (7 anni e 8 mesi); Spampinato Gianluca (7 anni); Treccarichi Scauzzo Giuseppe (5 anni, 5 mesi e 10 giorni); troina Francesco (11 anni e 4 mesi), Tutone Rocco (5 anni e 4 mesi). Sentenza confermata per Ballato Salvatore Fortunato e Di Maggio Giovanni condannati a pagare le spese processuali. Rigettato il ricorso della Procura per l’assoluzione di Boncaldo Ramona Santa.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: