Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ragazza morì investita a Catania, chiesto rinvio a giudizio per metronotte

L'uomo, 53 anni, era alla guida di un'auto di servizio. L'incidente si verificò nel novembre del 2020 lungo la Circonvallazione

Di Redazione

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale e lesioni personali stradali gravi del metronotte di 53 anni che, alla guida di un’auto di servizio, la sera del 17 novembre del 2020 ha travolto sulla Circonvallazione la quattordicenne Claudia Russo, morta cinque giorni dopo in ospedale, e una sua amica di 15 anni rimasta ferita in maniera grave. Il Gip Marina Rizza ha fissato l'udienza preliminare per il prossimo 18 gennaio l’udienza preliminare. I familiari della vittima, che hanno ricevuto un risarcimento dalla compagnia di assicurazione, si sono costituiti parte civile assistiti da Studio3A-Valore Spa. Il sostituto procuratore Anna Trinchillo nella richiesta di rinvio a giudizio contesta al 53enne di aver percorso la circonvallazione a una «velocità non adeguata» e di aver «omesso di dare la precedenza ai due pedoni che si accingevano ad attraversare il viale fuori dalle strisce pedonali».
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA