Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Randazzo, sequestrata cava abusiva sulla colata del 1981

Scoperta un'area estrattiva di 17mila metri quadrati, due denunciati

Di Redazione

Una cava abusiva per l’estrazione di pietra lavica realizzata su un’area di 17mila metri quadrati sulla colata del 1981 a Randazzo è stata sequestrata da militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Catania. Durante un sopralluogo Fiamme gialle della compagnia di Riposto hanno trovato una voragine profonda circa 15 metri dove erano presenti massi in basalto già lavorati per il settore edilizio. Successive indagini, svolte anche grazie all’ausilio tecnico del personale del Distretto Minerario di Catania, hanno consentito di appurare che l’area è stata interessata, tra marzo 2019 e settembre 2021, da un’attività di estrazione abusiva da parte di una società di Randazzo che avrebbe prelevato illecitamente circa 170 mila metri cubi di materiale lavico.

Pubblicità

Militari della Guardia di finanza hanno denunciato per violazione della normativa in materia di lavori effettuati in cave e miniere due persone: il rappresentante legale e quello di fatto della società. Su richiesta della Procura di Catania il sequestro dell’intera area è stato convalidato dal Giudice delle indagini preliminari. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: