Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ristoratore muore in clinica a Palermo, la famiglia denuncia: «Colpa di un batterio»

La Procura ha aperto una indagine e disposto l'autopsia. Ippolito Ferreri aveva 84 anni

Di Redazione

La Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta sulla morte del noto ristoratore del capoluogo siciliano Ippolito Ferreri, 84 anni, deceduto ieri al Villa Eleonora hospital. Il fascicolo è stato aperto dopo una denuncia presentata dalla famiglia resa nota su Facebook dalla figlia Germana e riportata dal Giornale di Sicilia. Secondo l’ipotesi dei familiari, durante il ricovero l’imprenditore sarebbe stato colto da una infezione da stafilococco che non sarebbe stata rilevata dai sanitari. "Porteremo alla luce la verità - scrive Germana Ferreri - affinché tu abbia giustizia e l’accaduto non capiti più ad alcuno. Aiutateci a non seppellire assieme a lui tutti gli errori di valutazione e le inopportune scelte effettuate in questa struttura sanitaria. Mio padre merita di non esser lasciato solo, adesso che non può più difendersi». La Procura ha disposto il sequestro della salma e l’esecuzione dell’autopsia. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: