Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, ruba quadri al fratello e li mette in vendita a Villa Pacini: arrestato

L'uomo, un ex detenuto, voleva anche estorcere denaro al congiunto per la restituzione del maltolto 

Di Redazione

I Carabinieri della Stazione di Piazza Dante hanno arrestato nella flagranza un catanese di 42 anni, poiché ritenuto responsabile di estorsione e furto aggravato. Ha chiesto aiuto ai carabinieri denunciando il fratello il quale, dopo l'uscita dal carcere, avvenuta nel luglio 2020, seppur sostenuto economicamente dal denunciante, continuava a minacciarlo di morte (in alcune occasioni gli aveva anche mostrato un coltello) pur di ottenere più denaro .

Pubblicità

Addirittura si era spinto oltre rubandogli dei quadri in casa, cercando di piazzarne uno ad un commerciante, peraltro amico del denunciante, che lo aveva immediatamente avvertito telefonicamente riferendo che suo fratello era andato in negozio proponendogli la vendita del dipinto. Alle giuste rimostranze al fratello circa il furto dei quadri e l'impossibilità di elargirgli continuamente del denaro, questi lo minacciava dicendogli apertamente di preparare 50 euro e venirli a consegnare all'interno di Villa Pacini.

I carabinieri, acquisita la denuncia, hanno fotocopiato la banconota da 50 euro che sarebbe finire mani dell'estortore e, appostandosi nei pressi del luogo dell'appuntamento, sono riusciti a documentare lo scambio. L'uomo appena ricevuto la banconota è stato bloccato ed ammanettato. I militari, dopo aver posto in sicurezza il soggetto, sono riusciti a recuperare e restituire all'avente diritto i quattro quadri rubati, che il reo aveva esposto per la vendita proprio dinanzi Villa Pacini. L'arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: