Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Quindicenne sbarca a Lampedusa indossando la maglia della Polizia: «Sogno di diventare un agente»

Il ragazzino egiziano è approdato insieme ad altri 39 migranti

Di Redazione

E’ sbarcato a Lampedusa, insieme ad altri 39 migranti, indossando una maglia della Polizia di Stato. Un particolare che non è sfuggito agli agenti impegnati ieri nelle attività di soccorso dei profughi giunti sulla più grande delle Pelagie a bordo di un barcone intercettato dalla Capitaneria di porto a circa 23 miglia dall’isola. Il giovane egiziano ha raccontato ai poliziotti che la maglietta, molto simile nella foggia a quella della divisa operativa della Polizia, con tanto di alamari ma senza gradi, era stata acquistata poco prima di partire da un mercatino di Tripoli.  
Il 15enne ha raccontato di essere partito a maggio dalla cittadina di Fayoum, nell’entroterra egiziano, dove aveva lasciato la famiglia, composta dai genitori e da sei fratelli. Aveva raggiunto la Libia e da lì si era imbarcato su una fatiscente imbarcazione in legno, affrontando un viaggio pericoloso per realizzare il suo sogno: raggiungere l’Italia e stabilirsi a Milano, con la speranza di trovare un lavoro.  
E proprio uno dei lavori che sogna fortemente di fare è il poliziotto. Per questo aveva deciso di spendere i pochi soldi che aveva con sé per comprare la maglia esposta sulla bancarella del mercatino. Per sentirsi così, almeno nell’aspetto, un poliziotto italiano.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: