Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Scarpe e borse spariti da società fallita, prosciolti in appello due avvocati

La vicenda è legata all'amministrazione giudiziaria di Bagagli. I due legali erano coadiutori. L'amministratore è invece sotto processo col rito ordinario

Di Redazione

I giudici della Corte d’Appello di Palermo presieduti da Adriana Piras hanno ribaltato il verdetto di primo grado e assolto con la formula «per non avere commesso il fatto» gli avvocati Alessio Cordova e Dario Majuri. In primo grado erano stati condannati a pagare 300 euro di multa ciascuno con l’accusa di avere omesso di denunciare alcune irregolarità scoperte nell’ambito dell’amministrazione giudiziaria della società Bagagli in cui erano coadiutori del titolare dell’incarico, l’altro avvocato Walter Virga. Gestione che era stata affidata dall’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo Silvana Saguto. Durante l'amministrazione giudiziaria sarebbero spariti soldi, scarpe e borse dal magazzino della società. Per lo stesso fatto Virga e Alessandro Kallinen Garipoli sono a giudizio con il rito ordinario, in una diversa tranche dello stesso processo. Gli imputati erano difesi dagli avvocati Paolo Grillo, Salvatore Caradonna e Paolo Libassi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: