Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Sciame sismico continua nel Catanese: ancora una scossa di magnitudo 3.1

Da ieri sera il territorio di Motta Sant'Anastasia è interessato da una serie di scosse che sono state avvertite fino a Siracusa e a Ragusa

Di Redazione

Non si è ancora arrestato lo sciame sismico che da ieri sera è registrato nel Catanese, con epicentro a circa sei chilometri a sud di Motta Sant'Anastasia. L'evento di maggiore intensità, di magnitudo 3.1, oggi è stato registrato dall’Ingv alle 7.14. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 10 chilometri. Non risultano, al momento, segnalazioni di danni a cose o persone. E in mattinata un altro terremoto di magnitudo 2.1 è avvenuto nella zona di Zafferana Etnea (Catania) dopo le 10.20 ad una profondità di 5 km. Il terremoto localizzato dalla sala operativa Ingv di Catania è stato avvertito dalla popolazione.

Pubblicità

 

 

La Protezione civile regionale ha invitato, a scopo precauzionale i sindaci delle aree interessate ad attivare la 'fase di attenzione e quanto previsto dai piani di Protezione civile. Ieri una scossa di magnitudo 4.3 è state nettamente avvertita alle 22.33 nelle province di Catania, Siracusa e Ragusa. Era stata preceduta da altri eventi, il maggiore dei quali, di magnitudo 3.1, alle 21.58, anche questo avvertito nel Catanese. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA