Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Scoperti 24 "furbetti" reddito cittadinanza nel palermitano

 I soggetti controllati non avrebbero comunicato dati e informazioni che avrebbero bloccato la concessione del beneficio

Di Redazione

I finanzieri della compagnia di Partinico in collaborazione con l’Inps, hanno individuato tra Palermo, Partinico, Balestrate, Borgetto, Cinisi, Monreale, San Giuseppe Jato e Trappeto, 24 furbetti del reddito di cittadinanza. I soggetti controllati non avrebbero comunicato dati e informazioni che avrebbero bloccato la concessione del beneficio. Dieci avrebbero dichiarato il falso dicendo di essere residenti in Italia da almeno dieci anni, di cui gli ultimi due anni in modo continuativo.

Pubblicità

Altri 9 non avrebbero detto di essere agli arresti o di destinatari di altre misure cautelari personali Altri 3 sono stati sorpresi, durante gli ordinari controlli a contrasto del sommerso da lavoro, a svolgere attività lavorativa in maniera irregolare, senza comunicazione all’Inps. Un altro è stato segnalato perché non ha dichiarato che uno dei componenti aveva iniziato a lavorare. L’ultimo nella dichiarazione ha dimenticato di comunicare che il patrimonio immobiliare superava la soglia di 30 mila euro prevista dalla normativa. Tutti sono stati segnalati alla procura e attraverso l’Inps sono iniziate le pratiche per far decadere il sussidio. Contemporaneamente sono iniziate le attività per recuperare 160 mila euro che sono state versate senza diritto dallo stato. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA