Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Sequestro a liquidatore di società partecipate

La Gdf sequestra 54mila euro a Pietro Orlando accusato di peculato 

Di Redazione

 Avrebbe utilizzato i soldi della società in liquidazione partecipata del Comune di Palermo per rimborsi e bonifici personali non autorizzati e non dovuti. I finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria hanno eseguito un sequestro per 59 mila euro nei confronti di Pietro Orlando 54 anni, liquidatore, dal settembre 2020 a dicembre 2021, della società della Energy Auditing srl, società del gruppo Amg. Orlando è indagato per peculato. Nel corso delle indagini il liquidatore si sarebbe appropriato indebitamente di rimborsi per le seguenti spese per la manutenzione di autovetture intestate all’indagato e alla propria moglie, acquisto di personal computer, servizio fotografico in occasione della cerimonia di prima comunione dei propri figli, pagamento di bollette per la fornitura di energia elettrica e per servizi telefonici in relazione a contratti intestati all’indagato e ai suoi familiari.

Pubblicità

Inoltre l’indagato avrebbe effettuato prelevamenti in contanti e disposto bonifici bancari in proprio favore dal conto della società senza alcuna giustificazione. Il provvedimento di sequestro è stato convalidato dal gip e confermato dal tribunale del riesame. I sigilli sono scattati a disponibilità finanziarie e un immobile nei confronti del liquidatore che ad oggi non ricopre più funzioni di rilevanza pubblica. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA