Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Sicilia ancora terra di sbarchi e di soccorsi e a Caltanissetta la Lega chiede il decalogo per migranti: è polemica

A Pozzallo è arrivata la nave della Ong Sos Mediterranee, la Ocean Viking, con 247 persone a bordo mentre altri 94 migranti sono stati soccorsi al largo del Ragusano

Di Redazione

La Sicilia continua ad essere terra di sbarchi, di soccorsi ma anche di polemiche sul tema dell'immigrazione. A Caltanissetta infatti ha suscitato perplessità, e in molti casi anche indignazione, tra i cittadini una frase inserita all’interno di una interpellanza sul centro storico cittadino dei consiglieri comunali della Lega rivolta al sindaco Roberto Gambino. Dopo aver fatto il punto sulle cose che non vanno in centro storico - degrado, scarsa illuminazione, mancanza di progettualità - i consiglieri comunali Valeria Visconti e Oscar Aiello interpellano il primo cittadino «sulla necessità di affiggere, a tappeto, sui muri delle vie, nei bar, davanti le scuole e gli ospedali, un’ordinanza-decalogo con le principali regole comportamentali, da far rispettare agli extracomunitari che sconoscono, a causa delle diversità culturali, il modo corretto e sano della vita cittadina, e che in quel modo sarebbero aiutati a rispettare la città e i cittadini che li accolgono». 

Pubblicità

Nessun cenno invece a un decalogo per i cittadini nisseni che, spesso, sono stati sorpresi a non rispettare le norme soprattutto per quanto riguarda l’abbandono dei rifiuti in aree nascoste del centro storico o a posteggiare le auto in zone vietate, accanto a luoghi simbolo, come la piazza principale della città intitolata a Garibaldi.

A Pozzallo frattanto è arrivata la nave umanitaria della Ong Sos Mediterranee, Ocean Viking con a bordo 247 migranti, tra cui 54 minori. Ad attenderli la macchina dell’accoglienza predisposta dalla prefettura di Ragusa che ha dato il via alle operazioni di sbarco. 
 Dopo un primo triage sanitario i migranti, tutti in buone condizioni di salute, saranno trasferiti nelle strutture dell’ hotspot di Pozzallo mentre i minori non accompagnati andranno nella struttura di contrada Cifali nel comune di Comiso. In banchina nel porto di Pozzallo anche la nave quarantena "Azzurra". Il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna ha ribadito «la necessità di inserire tra le priorità del Governo nazionale il problema dell’immigrazione». 

E la scorsa notte sono stati invece salvati, grazie all’intervento di una motovedetta della Capitaneria di Porto di Pozzallo, 94 migranti, tutti asiatici, che viaggiavano su un veliero in difficoltà a 20 miglia da Isola delle Correnti, nel Ragusano. Tra loro una quarantina di bambini. Tutti sono stati traferiti all’hotspot di Pozzallo. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: