Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Spacciatore protetto da porta blindata e telecamere: arrestato

Il pusher, 28 anni, è stato scoperto in uno scantinato nel quartiere del villaggio Sant'Agata dove era solito ricevere i clienti

Di Redazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fontanarossa hanno arrestato un pregiudicato catanese di 28 anni, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, al termine di una mirata e prolungata attività di osservazione presso una delle piazze di spaccio attive nella zona “B” del Villaggio Sant'Agata, hanno potuto accertare come il giovane pusher ricevesse i clienti (alcuni dei quali fermati a debita distanza e trovati in possesso delle dosi di cocaina appena acquistate) all’interno di uno scantinato ubicato al civico 19. 

Pubblicità


Acclarata l’attività illecita, i carabinieri hanno fatto irruzione nel seminterrato, protetto da un portoncino in ferro e da un sistema di video sorveglianza, dove,  previa perquisizione, è stato sorpreso lo spacciatore mentre tentava di disfarsi di circa mezzo grammo di cocaina  gettandola nel water, nonché rinvenuti e sequestrati: altri 5 grammi di cocaina  già suddivisa in dosi, la somma contante di 60 euro, due bilancini di precisione, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio; il tutto poggiato su di un tavolo da lavoro con accanto un monitor da 32 pollici tramite il quale lo spacciatore poteva seguire in diretta i movimenti all’esterno. 
L'arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari così come deciso dal giudice in sede di udienza di convalida.  
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: