Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Spacciatore scoperto in casa apparentemente disabitata: arrestato

 L'uomo ha consegnato di sua spontanea volontà due panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish ed un involucro contenente altra sostanza stupefecente del tiipo cocaina.

Di Redazione

La Polizia di Stato ha tratto in arresto P.E., pregiudicato palermitano di anni 39, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ieri sera, i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, aderendo ad una nota diramata dalla Sala Operativa, sono intervenuti in zona Oreto  ove un condomino aveva segnalato di aver visto, mentre saliva le scale, la porta di un appartamento insolitamente aperta e la probabile assenza degli occupanti.

Pubblicità

Giunti sul posto gli Agenti, saliti repentinamente, al piano indicato dal condomino hanno notato la porta segnalata aperta e l’assenza di illuminazione elettrica all’interno dell’appartamento; cosi, dopo aver provato, vanamente, a richiamare l’attenzione di eventuali occupanti, sono entrati all’interno effettuando un giro di ispezione. In una delle stanze, poggiato su un mobile, notavano immediatamente  la presenza di un panetto di sostanza verosimilmente stupefacente del tipo hashish;  mentre nella stanza accanto vi era un uomo sdraiato che veniva svegliato con non poche difficoltà.

L’uomo, vistosi ormai scoperto, consegnava di sua spontanea volontà altri due panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish ed un involucro contenente altra sostanza stupefecente del tiipo cocaina.

Nel corso di una perquisizione si rinvenivano 750, 00 Euro oltre ad una bilancia di precisione. La sostanza stupefacente rinvenuta veniva trasportata  presso il Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica per un controllo quantitativo e qualitativo  dal  quale emergeva che il peso accertato era di circa 188 grammi di hashish e di circa 43 grammi di cocaina. Pertanto l’uomo veniva tratto in arresto e l’Autorità Giudiziaria disponeva la traduzione presso le camere di sicurezza della Questura in attesa di essere tradotto nella mattinata odierna presso il locale Tribunale per essere giudicato con il rito direttissimo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: