Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Trascinato da rulli di un macchinario operaio siciliano morto nel Fiorentino

Di Redazione

Sarebbe stato trascinato nei cilindri del macchinario a cui stava lavorando, l’operaio di 48 anni, siciliano, morto ieri sera in un incidente sul lavoro a Campi Bisenzio (Firenze). L’episodio è accaduto all’Alma spa, industria specializzata nella produzione di moquette. La vittima, Giuseppe Siino, è subito deceduta. Sull'accaduto sono in corso accertamenti dei carabinieri e degli ispettori della Asl, coordinati dal pm Ornella Galeotti. 

Pubblicità

E’ stato appurato inoltre che Giuseppe Siino è morto nel turno che si conclude di sera. La ditta in cui è avvenuto l’incidente mortale è la Alma spa, azienda che produce moquettes a Campi Bisenzio e che conta 130 dipendenti. L’incidente è avvenuto verso le 21.30 venerdì sera. Trenta, si apprende sul posto, gli addetti del reparto di agugliatura, quello che trasforma la fibra in moquette ai cui macchinari lavorava anche l’operaio morto. Il responsabile del reparto di rifinizione dell’azienda, Saverio Giorgetti, ha spiegato che «la macchina in cui è avvenuto l’incidente è lunga cinque metri e larga due e che al momento dell’incidente vi lavoravano due persone: l’operaio che è caduto nei rulli e il caporeparto». Secondo quanto spiega il collega, anche lui accorso questa notte in ditta, «nessuno si sarebbe accorto dell’incidente fino a che il macchinario non si è fermato, anche perché il macchinario è molto rumoroso: a quel punto il capo reparto è andato a controllare e ha visto il corpo del compagno di lavoro imprigionato nei rulli». L’uomo è stato tirato fuori dai colleghi che in attesa dell’ambulanza hanno provato a rianimarlo con prime manovre di soccorso. Purtroppo sia i loro tentativi e poi quelli dei sanitari sono risultati vani: il collega è deceduto senza mai riprendere conoscenza. Lascia una moglie ed una figlia di 13 anni.


 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: