Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Tromba d'aria, a Pantelleria si contano i danni: oltre le vittime, auto spazzate via e dammusi rovinati

Notte da incubo nell'isola dove nel tardo pomeriggio di ieri si è verificata una violenta tromba d'aria che ha provocato due vittime e nove feriti

Di Redazione

Si contano i danni e si cercano eventuali dispersi, che tuttavia fino ad ora non risultano, dopo la violenta tromba d'aria che ieri sera si è abbattuta su Pantelleria causando due morti e nove feriti. Le condizioni meteo non hanno consentito nella notte di trasferire a Palermo i feriti più gravi. Si tratta di una coppia di coniugi che si trova ricoverata all'ospedale Bernardo Nagar. Sono due abitanti sull'isola e sono arrivati ​​in codice rosso nell'area d'emergenza del nosocomio diretta da Mimmo Ferrara. Attualmente sono sotto osservazione: l'uomo ha riportato alla colonna vertebrale, mentre la donna alla gabbia toracica. Gli altri sette feriti - quattro turisti arrivato dal Lazio e tre operai di una ditta palermitana che si trovavano sull'isola per lavoro - sono stati, invece, già dimessi nella notte. 

Pubblicità

E' stata una lunga notte quella appena trascorsa. Nonostante l'oscurità si è cercato di individuare le auto spazzate via dalla tromba d'aria e di ritrovare ai proprietari. Una vettura è stata trovata all'interno di un'abitazione in contrada Campobello, la zona dove è avvenuto il disastro. Nella zona sono arrivati, nonostante il maltempo e il forte vento, una squadra di sei vigili del fuoco del gruppo Urban search and rescue (Usar), specializzato per il soccorso in scenari catastrofici e nella ricerca delle persone scomparse. A trasportarli dall'aeroporto di Trapani-Birgi è stato un elicottero dell'82° Centro Csar (Combat search and rescue - Ricerca e soccorso) di Trapani.Tra i sei pompieri che hanno raggiunto l'isola ci sono anche alcuni componenti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale). I vigili del fuoco hanno iniziato l'attività di ricerca di eventuali dispersi. Nella zona sono al lavoro anche i carabinieri ei volontari della protezione civile. A trasportarli dall'aeroporto di Trapani-Birgi è stato un elicottero dell'82° Centro Csar (Combat search and rescue - Ricerca e soccorso) di Trapani. Tra i sei pompieri che hanno raggiunto l'isola ci sono anche alcuni componenti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale). I vigili del fuoco hanno iniziato l'attività di ricerca di eventuali dispersi. Nella zona sono al lavoro anche i carabinieri ei volontari della protezione civile.A trasportarli dall'aeroporto di Trapani-Birgi è stato un elicottero dell'82° Centro Csar (Combat search and rescue - Ricerca e soccorso) di Trapani. Tra i sei pompieri che hanno raggiunto l'isola ci sono anche alcuni componenti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale). I vigili del fuoco hanno iniziato l'attività di ricerca di eventuali dispersi. Nella zona sono al lavoro anche i carabinieri ei volontari della protezione civile. 

 

 


La tromba d'aria ha provocato la morte di due abitanti dell'isola. Le salme del vigile di Giovanni Errera, 47 anni, e di Francesco Valenza, di 86, in nottata sono state trasferite presso la camera mortuaria dell'ospedale. Errera, vigile del fuoco presso il distaccamento dell'isola, al momento della tragedia era fuori servizio, a bordo del suo fuoristrada; Valenza invece era un pensionato. Entrambi viaggiavano sulla strada costiera di contrada Campobello. La protezione civile regionale questa mattina farà un sopralluogo per la conta dei danni. Fino a ieri sera le case danneggiate, i caratteristici dammusi di origine araba, erano quattro; oggi dopo i sopralluoghi si farà un primo bilancio.«Verranno utilizzati anche i droni - spiegano dalla protezione civile regionale - per cercare eventuali dispersi visto che nell'isola ci sono tanti turisti». Le ricerche sono andate avanti tutta la notte. "

 

 

Dei nove feriti sono rimasti coinvolti solo uno di questi verrà trasferito a Palermo e portato all'ospedale Civico oa Villa Sofia per una frattura vertebrale. Bernard Nagar con una serie di registrazione alla gabbia toracica. Gli altri sette sono stati curati e già dimessi. 
 Questa mattina i vigili del fuoco e la protezione civile continueranno i sopralluoghi nella vasta area in contrada Campobello colpita dalla tromba d'aria. 

"Esprimiamo a nome di tutto il consiglio comunale - dice il presidente del consiglio comunale Erik Vallini - il più profondo dolore per questa assurda tragedia che ha colpito la nostra comunità. Ci stringiamo con un grande abbraccio alle famiglie ea coloro che in questo momento sono in comunità. comunità. comunità. un letto d'ospedale. Un sincero ringraziamento a tutti coloro che in queste ore si sono prodigati a prestare i sorsi». Il sindaco Vincenzo Campo ha proclamato per oggi il lutto cittadino. Il concerto di Fabio Concato, previsto per stasera , è stato annullato.

«Il passaggio della tromba d'aria in contrada Campobello sull'isola non ha avuto ripercussioni sull'operatività dell'aeroporto di Pantelleria». Lo ha confermato Mariano Rodo, amministratore delegato della Gap Spa, la società di gestione dello scalo. «Ieri sera il ritardo dei voli provenienti da Palermo e Trapani è stato causato da un guasto tecnico al velovolo», ha precisato detto Rodo. L'aeroporto, in linea d'area, si trova a pochi chilometri da contrada Campobello, la zona devastata dal passaggio della tromba d'aria,

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA