Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ucciso a Pachino, presunto omicida è un altro bracciante tunisino

L'arrestato, un 55enne, avrebbe ucciso per una vicenda legata ad un diverbio nato per pochi euro

Di Redazione

Arrestato un tunisino di 55 anni ritenuto responsabile dell’omicidio del connazionale avvenuto ieri a Pachino, nel siracusano. L'uomo, secondo una ricostruzione dei Carabinieri che indagano sul caso, avrebbe colpito con un’arma da taglio la vittima, 35 anni, collega di lavoro, direttamente al cuore dopo un diverbio nato per pochi euro.

Pubblicità

 

 

Il 35enne è morto sul colpo. All’arrivo dei medici infatti per lui non c'era più niente da fare. I due, aggressore e vittima, lavoravano in un’azienda come braccianti agricoli e, proprio sul posto di lavoro, si è consumata la tragedia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: