Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Università, iscrizioni "pilotate" nella facoltà a numero chiuso di Medicina: coinvolti anche prof a Palermo

Perquisizione ordinate dalla Procura di Milano: 33 indagati, 24 sono docenti

Di Redazione

Sono in corso da questa mattina perquisizioni e acquisizioni di documenti da parte dei carabinieri del Nas di Milano nell’ambito di una inchiesta ordinata dal pm Luigi Furno e dall’aggiunto Eugenio Fusco nei confronti di 33 persone, tra cui 24 docenti delle università del capoluogo lombardo, Pavia, Torino, Roma e Palermo su irregolarità nella gestione delle iscrizioni a numero chiuso delle facoltà di medicina e assunzione di docenti e anche di assistenti e dirigenti ospedalieri. Tra le accuse ipotizzate, associazione per delinquere, corruzione e abuso di ufficio. 

Pubblicità

Tra i nomi più noti non c'è solo quello del virologo Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive proprio al Sacco, ma anche Giovanni Di Perri ordinario presso il dipartimento di Scienze mediche a Torino, Massimo Andreoni (ordinario di Malattie infettive presso dipartimento di Medicina dei sistemi a Tor Vergata), Claudio Maria Mastroianni (ordinario presso il  dipartimento di Sanità pubblica e malattie infettive alla Sapienza di Roma) e Gianguglielmo Zehender, ordinario presso il dipartimento di Scienze biomediche e cliniche all’ospedale Sacco.  

C'è anche una professoressa palermitana nell’inchiesta dei carabinieri di Milano sui concorsi truccati nell’ateneo lombardo. E’ Claudia Colomba, che avrebbe preso parte ad una commissione di uno degli esami finiti sotto indagine nei mesi scorsi. La dottoressa dal 16 settembre guida il reparto di Malattie infettive pediatriche all’ospedale Di Cristina.

Nata a Palermo, sposata e madre di tre figli, si è specializzata in malattie infettive e tropicali nel 1999 e in pediatria nel 2009. Nel 2000 ha svolto attività clinica e di ricerca con il ruolo di consulente infettivologo all’Ismett e poi, fino al 2007, attività clinica e di ricerca all’Unità operativa complessa di Malattie infettive dell’ospedale dei Bambini dell’azienda sanitaria Civico, allora sede della scuola di specializzazione in Malattie infettive (nata proprio a Palermo all’ospedale dei Bambini nel 1970). Dal 2007 ad oggi ha svolto attività clinica, di ricerca e didattica nel reparto di Malattie infettive del policlinico Giaccone di Palermo. Dal 2015 è professore associato di Malattie infettive dell’università di Palermo, docente di Malattie infettive nel corso di laurea in Medicina e chirurgia e delle Scuole di specializzazione in Malattie infettive e Pediatria.

 

 

Fa parte del collegio dei docenti di dottorati di ricerca dell’Università di Palermo ed è stata docente nel Master Europeo di I livello "Professional Nursing in mother and children health» presso l'Università di Palermo. I La professoressa ha partecipato a diversi a studi clinici nazionali e internazionali con il ruolo di clinical investigator ed è stata responsabile di diversi progetti di ricerca nell’ambito delle malattie infettive pediatriche. 
 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA