Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Catania

Pregiudicati si ritrovavano in un bar a Picanello: attività chiusa per una settimana

L’intervento si è reso necessario a seguito dei numerosi controlli eseguiti dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Borgo Ognina che hanno identificato, all’interno del locale, diversi clienti con svariati precedenti penali

Di Redazione |

La Polizia di Stato di Catania ha eseguito un provvedimento emesso dal Questore di Catania che ha disposto la chiusura per sette giorni di un bar, abituale ritrovo di pregiudicati, nel quartiere Picanello.

L’intervento si è reso necessario a seguito dei numerosi controlli eseguiti dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Borgo Ognina che hanno identificato, all’interno del locale, diversi clienti con svariati precedenti penali, tra i quali rapine, furti, associazione a delinquere di stampo mafioso, spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine dell’istruttoria svolta dalla Divisione di Polizia Amministrativa, il Questore ha disposto la sospensione dell’attività commerciale e la contestuale temporanea chiusura del bar al fine di garantire l’ordine e la sicurezza dei cittadini e, soprattutto, assicurare le legittime aspirazioni a vivere in una comunità sicura, dove svolgere ordinatamente le proprie attività, nonché costituire una garanzia per tutte quelle attività economiche che rispettano le norme, come previsto dall’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che, inoltre, ha la funzione di produrre un effetto dissuasivo nei confronti dei soggetti ritenuti pericolosi, i quali sono privati di un luogo di abituale aggregazione, venendo avvertiti che la loro presenza in tale luogo è oggetto di attenzione da parte delle autorità.

Ulteriori attività di controllo sugli esercizi pubblici proseguiranno, in modo capillare, anche nei prossimi giorni.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA