Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

LA DECISIONE

Processo Montante, il presidente Schifani uscirà dal processo: prescritti i reati di violazione del segreto d’ufficio e associazione a delinquere

Prescrizione anche per altri 7 imputati. Il governatore si era sempre dichiarato estraneo alle accuse

Di Redazione |

Reato prescritto per violazione del segreto d’ufficio e associazione a delinquere per il presidente della Regione Renato Schifani imputato al processo Montante che si celebra dinnanzi al tribunale collegiale di Caltanissetta presieduto da Francesco D’Arrigo.

In particolare Schifani, secondo i pm, avrebbe «riversato le notizie complessivamente apprese dal generale Arturo Esposito sulle indagini in corso […] affinché le comunicasse a Giuseppe D’Agata», ufficiale dei carabinieri all’epoca in attività nei servizi segreti Aisi. Schifani s’è sempre detto estraneo alle accuse.

Il presidente ha comunicato che la prescrizione è giunta per altre sette imputati e ha invitato i difensori a discutere nelle prossime udienze.

Le altre prescrizioni

La prescrizione è arrivata anche per l’ex capocentro Dia di Palermo Giuseppe D’Agata, al caporeparto dell’Aisi Andrea Cavacece, all’ex direttore dell’Aisi Esposito Arturo e per Angelo Cuva che – secondo l’accusa – si sarebbero passati informazioni relativi alle indagini che la squadra mobile di Caltanissetta conduceva su coordinamento della Procura e sulle persone iscritte nel registro degli indagati. Per Cavacece e Cuva è caduto il reato associativo.

Escono dal processo i fratelli palermitani Andrea e Salvatore Calì che avrebbero effettuato delle “bonifiche” all’interno degli uffici di Confindustria Caltanissetta. Le “bonifiche” dalle cimici sarebbero effettuate anche in casa di Antonello Montante, di Vincenzo Mistretta e Carmela Giardina. I due sarebbero stati chiamati per cercare eventuali cimici all’interno degli uffici. Prescrizione anche per Maurizio Bernava, ex segretario della Cisl, che avrebbe raccontato il suo interrogatorio.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA