Notizie Locali


SEZIONI
Catania 23°

Cronaca

Quattro tombaroli catanesi arrestati nell’area archeologica di Eloro

Di Redazione |

NOTO – Ancora un tentativo di furto in danno del grande patrimonio culturale siciliano. Ma fortutamente questa volta è stato sventato da agenti del commissariato di Noto che hanno arrestato Alberto Gulisano di 21 anni, Massimo Consolato Rapisarda, di 44, Andrea Giovanni Rapisarda, di 38, e Giovanni Castro, di 40, tutti residenti in provincia di Catania, per tentato furto aggravato di beni archeologici. Sono stati catturati, dopo un tentativo di fuga a piedi, nell’area archeologica di Eloro, dove già nel recente passato erano stati rubati alcuni reperti e dove purtroppo il quartetto aveva già causato dei danni prima di darsela a gambe.

I quattro “tombaroli” erano ben organizzati e sono stati sorpresi a scavare con l’ausilio di strumentazione specifica: 2 zappe, 3 picconi, un metal detector completo di piastre, cuffie e batterie. La polizia ha recuperato diversi cocci di vasi antichi, gravemente e negligentemente danneggiati a seguito delle picconate dei ladri che li hanno estratti dalla terra nell’area archeologica. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA