Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

ESTATE

Sicilia, “febbre” a 40° e le temperature salgono ancora. Quanto dura l’ondata di calore? Ecco cosa dicono i meteorologi

Caldo africano persistente e non si vede la fine del tunnel. Il fresco è lontanissimo

Di Redazione |

Caldo. Caldissimo per i prossimi giorni. “L’Anticiclone africano da oggi per almeno 10 giorni porterà a temperature con punte di 43° in Sicilia e Sardegna, 38° a Roma, 37° anche in Emilia Romagna con tantissima afa al Nord. – dice il meteorologo Lorenzo Tedici – Caldo africano persistente e non si vede la fine del tunnel. Il fresco è lontanissimo». Quindi ci aspettano almeno dieci giorni di temperature roventi, notti tropicali e tanta umidità.

«E’ la prima ondata di calore “nazionale”, nel senso che colpirà tutta l’Italia da Nord a Sud. – precisa Tedici – Unica eccezione da monitorare la possibilità di forti temporali sulle Alpi e localmente in pianura padana nella giornata di venerdì. L’afa peggiore tra Emilia Romagna e Veneto».

Anche il meteorologo Andrea Giuliacci parla di questa ondata di caldo afoso intenso: «Per i prossimi giorni, mercoledì e giovedì, tempo soleggiato e stabile in quasi tutta Italia, con pochi improvvisi e brevi temporali pomeridiani, i classici temporali estivi, solo sulle Alpi, per il resto caldo intenso, con temperature massime quasi dappertutto oltre 30 gradi, numerose punte di 35-36 al Centro-Sud e Isole e possibili picchi fino a 40 gradi in Puglia, Calabria e Sicilia”. Lo dice all’Adnkronos il meteorologo Andrea Giuliacci, evidenziando che “temperature leggermente più contenute al Nord, ma comunque elevate e accompagnate da forte afa».

«Tra venerdì e sabato tornano un po’ di nuvole e qualche temporale al Nord, dove si attenuerà anche il caldo afoso, grazie a una perturbazione che lambirà le Alpi – conclude Giuliacci – nel resto d’Italia sempre tanto sole e caldo afoso intenso».

I bollini

Campobasso, Frosinone, Latina, Perugia, Rieti, Roma e Trieste: saranno queste sette città ad essere caratterizzate dal bollino rosso giovedì 11 luglio. Lo riporta il bollettino del ministero della Salute che elabora le previsioni per 27 città italiane sulle ondate di calore. Sempre giovedì, saranno nove le città caratterizzate dal bollino arancione (Ancona, Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Pescara, Torino, Verona e Viterbo), otto città saranno caratterizzate da bollino giallo e tre da bollino verde (Cagliari, Genova e Napoli).

Per domani mercoledì 10 luglio non sono previsti bollini rossi ma bollini arancioni in 13 città italiane sulle 27 monitorate: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo. Sempre domani sono 12 le città italiane sono caratterizzate da bollini gialli, bollino verde per Cagliari e Genova.

Il bollino rosso, secondo la valutazione del ministero della Salute, «indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. Tanto più prolungata è l’ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA