Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Siracusa, fermati i due delle "spaccate": sono accusati di avere depredato 13 negozi dopo avere infranto le vetrine

Operazione di Polizia e carabinieri, in manette due giovani di 21 e 26 anni

Di Redazione
Pubblicità

La Polizia e i carabinieri di Siracusa hanno sottoposto a provvedimento di fermo di indiziato di delitto due giovani di 21 e 26 anni accusati di ben 13 episodi di furto aggravato. I due, utilizzando il metodo della «spaccata», facevano irruzione di notte negli esercizi commerciali e li derubavano dell’incasso contenuto nei registratori di cassa e di ogni merce presente. 

La coppia di ladri, il ventiseienne era già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, ha preso di mira e derubato bar, tabaccherie, benzinai, panifici, parrucchieri e negozi di alimentari, causando loro danni alle strutture. Il modus operandi era sempre lo stesso: i due lanciavano a velocità un motociclo contro le vetrate e le saracinesche degli esercizi commerciali e, dopo averle spaccate, si introducevano all’interno. 
 L’indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto Fabio Scavone. La squadra mobile e i carabinieri sono riusciti a risalire ai due grazie ai numerosi filmati delle telecamere di video sorveglianza. Le indagini continuano per individuare eventuali fiancheggiatori. Alcuni giorni fa il prefetto aveva convocato un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per cercare di porre un argine ai furti continui.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità