Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

INCIDENTE STRADALE

Violento impatto tra due moto sulla provinciale Palazzolo-Solarino: un morto e un ferito

Gli investigatori alla ricerca di testimoni che possano aiutare a ricostruire la dinamica: sembra che i due mezzi viaggiassero nella stessa direzione

Di Redazione |

Ancora sangue sulle strade siciliane. Nuovo incidente mortale. Stavolta sulla provinciale Palazzolo-Solarino, nel Siracusano. La vittima è Salvatore Emmanuele, 35 anni, di Solarino, che era alla guida di una moto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri l’impatto è avvenuto tra due moto per cause ancora da accertare.

L’altro conducente è rimasto gravemente ferito ed è stato trasferito in ospedale con l’elisoccorso.

La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale. Sembra che le due moto stessero percorrendo il tratto stradale nella stessa direzione. Gli investigatori sono alla ricerca di testimoni che possano aiutare nella ricostruzione dell’incidente.

Il sindaco

Il sindaco di Solarino, Beppe Germano, in un post sui social ha espresso il cordoglio suo e della comunità: «Salvatore, un giovane sanpalisi, ha perso la vita questa mattina durante una passeggiata in moto. Un’altra tragedia che si aggiunge alle tante altre che, in pochi mesi, hanno scosso la nostra Solarino.Un grande abbraccio a tutta la famiglia da parte mia e della nostra Comunità. Vi siamo vicini nel dolore».

La vittima era un esperto motociclista che da anni solcava le strade della zona con la sua moto, una Suzuki GSX-R . Salvo Emmanuele la domenica – dopo una settimana di lavoro nei campi come bracciante agricolo – era solito concedersi qualche gita fuori porta in sella alla sua sportiva duee-ruote in compagnia di altri amici motociclisti. Amava l’adrenalina che le moto sanno regalare, ma era sempre prudente e osservante delle regole del Codice della strada. Eppure quelle strade che lui ha sempre rispettato e amato, oggi lo hanno tradito. Sui social sono tanti i messaggi di dolore per la sua scomparsa. Il suo sorriso, la sua allegria e la sua semplicità mancheranno a molti.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati