Notizie locali
Pubblicità

Cultura

Morte Boltanski, artista trasformò in arte il relitto del Dc-9 di Ustica

L'artista francese è morto all'età di 76 anni

Di Redazione

Christian Boltanski, artista morto a Parigi all’età di 76 anni, ha legato il suo nome all’Italia e a Bologna soprattutto per aver trasformato in un’installazione artistica il relitto del Dc-9 Italia precipitato in mare alle 20.50 del 27 giugno 1980 a largo di Ustica. L’opera si trova nel museo per la memoria di Ustica, promosso dall’associazione dei familiari delle vittime. 

Pubblicità

Boltanski ha rimesso insieme duemila frammenti circondati di 81 specchi, di 81 voci, di 81 lampadine che provano (con un crescere e diminuire d’intensità) a restituire alle 81 vittime almeno il respiro della memoria, grazie anche alla lista dei loro effetti personali. 
 «Ho voluto ricostruire la memoria della catastrofe - disse l'artista francese all’inaugurazione, nel 2007 - ma con gli specchi anche far partecipare ogni spettatore all’installazione".
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: