Notizie locali
Pubblicità

Economia

Ambiente: in 2021 risalgono emissioni gestione Bankitalia

Per uso impiant anti Covid e ripresa spostamenti casa lavoro

Di Redazione

ROMA, 05 GIU - Gli impianti di riscaldamento e raffreddamento, tenuti accesi per contrastare il Covid e la ripresa degli spostamenti casa-lavoro, hanno fatto risalire le emissioni totali di anidride carbonica della Banca d'Italia nelle sue diverse sedi che comunque segnano un calo del 27% rispetto al 2019. Scorrendo la relazione annuale sulla gestione e l'attività per il 2021 si rileva come lo scorso anno "le emissioni totali di anidride carbonica siano aumentate del 7 per cento rispetto al 202, principalmente a causa di un maggiore consumo di gas metano, dovuto alle diverse modalità di funzionamento degli impianti di riscaldamento, previste dai protocolli sanitari nazionali per contrastare la diffusione del coronavirus". Un elemento segnalato anche nel rapporto ambientale del 2021 dove si spiegava come "l'attuale configurazione impiantistica dei diversi stabili della Banca non consente la disattivazione totale del riscaldamento e del raffrescamento negli spazi non occupati dal personale" e "gli impianti di condizionamento hanno lavorato a regimi forzati e per tempi più lunghi al fine di assicurare un maggior numero di ricambi d'aria e conseguentemente di ridurre il rischio di diffusione del coronavirus": All'aumento del 2021 inoltre, sottolinea il rapporto diffuso quest'anno, "hanno anche contribuito le maggiori emissioni connesse con gli spostamenti casa-lavoro del personale. Le emissioni per viaggi di lavoro si sono invece ridotte del 28 per cento. Rispetto all'anno precedente sono anche diminuiti del 2 per cento i consumi di energia elettrica". "Nel confronto con il 2019 le emissioni totali si sono ridotte del 27 per cento" puntualizza la relazione su gestione e attività. La banca ha messo in cantiere tutta una plate di iniziative per riddurre la sua impronta ecologica: meno carta per le pubblicazioni e i documenti, lampadine led, efficientamento e risanamento dei diversi immobili su tutto il territorio nazionale dell'istituto. Sono in corso poi numerose misure per ridurre l'impatto ambientale connesso con la produzione, la distribuzione, il ricircolo e lo smaltimento del contante, uno dei compiti dell'istituto in ambito Bce.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: