Notizie locali
Pubblicità

Economia

Assostampa Sicilia: "Dalla Regione 4,5 milioni, fondi anche per saldare debiti collaboratori"

Contributi a fondo perduto per stampa, tv, internet, agenzie

Di Redazione

«Agli editori siciliani arriveranno 4 milioni e mezzo di euro di contributi a fondo perduto, da parte della Regione Siciliana, attraverso l’Irfis, ma i giornalisti siciliani auspicano che queste somme, come già ricordato l’anno scorso in occasione della pubblicazione della graduatoria degli aventi diritto, servano prima di tutto a ripianare i debiti nei confronti delle decine e decine di collaboratori, che vantano crediti fino a 6 mesi, e che siano utilizzate per migliorare la qualità della informazione, l'occupazione regolare dei giornalisti e possano essere indirizzate al contrasto ad ogni forma di precarietà». Lo dice in una nota la segreteria regionale dell’Associazione Siciliana della Stampa, a proposito dello stanziamento del governo Musumeci a favore delle imprese che operano nel settore dell’editoria (cartacea e digitale), delle emittenti televisive e delle agenzie di stampa, che svolgono attività in Sicilia. 

Pubblicità

Già lo scorso anno l’Assostampa aveva chiesto alla presidenza della Regione di vigilare sulla destinazione delle somme, controlli che evidentemente non sono stati effettuati perché nel frattempo la situazione è rimasta immutata con crediti che ammontano anche a 6-7 mesi, mentre il settore dell’informazione continua a vivere una situazione di profonda crisi che ha avuto inizio molto prima della pandemia. "Nel prendere atto della sensibilità del governo regionale rispetto alla crisi di sistema che attraversa il settore editoriale - sottolinea la segreteria regionale del sindacato dei giornalisti - non possiamo però evidenziare che i soldi pubblici non possono servire a ripianare debiti delle imprese senza che gli imprenditori possano assumersi il rischio d’impresa».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA