Notizie locali
Pubblicità

Economia

Banca Valsabbina:nel 2021 l'utile sale a 39,2 milioni (+61%)

Redditività aziendale al 10%. Dividendo di 0,50 euro per azione

Di Redazione

MILANO, 03 MAR - Banca Valsabbina chiude il 2021 con un utile netto a 39,2 milioni (50 milioni prima delle imposte), in crescita del 61% rispetto ai 24,3 milioni del 2020 che già rappresentava il miglior risultato nella storia della banca. Il cda proporrà all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,50 euro per azione. Il margine d'interesse ha superato i 100 milioni, in aumento del 21% rispetto allo scorso esercizio. Le commissioni nette sono risultate anch'esse in crescita (+ 6,4 milioni) raggiungendo 45,4 milioni e segnando +16,3%. Il margine di intermediazione risulta pari ad 178,7 milioni, in incremento del 17,2%. I costi operativi ammontano a 106,2 milioni (+18%). Migliora ulteriormente la redditività aziendale (Roe) che si attesta al 10%. I crediti deteriorati lordi (npl), in continuità con una consolidata attività di derisking, hanno subito un'ulteriore e sensibile riduzione nel corso dell'anno (-62 milioni), passando da 261 milioni a 199 milioni. "I risultati confermano l'efficacia del modello di business adottato, che ha permesso di continuare ad affrontare la complessità del quadro macroeconomico e sociale, sostenendo l'economia dei nostri territori e generando al contempo valore per gli stakeholder", afferma Renato Barbieri, presidente di Banca Valsabbina.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA