Notizie locali
Pubblicità

Economia

Banche: S&P, con Ucraina tasso default in Europa verso 2,5%

Report, crescita dell'Unione europea rallenta al 3,3%

Di Redazione

MILANO, 29 MAR - Lo shock dell'invasione dell'Ucraina è un punto di svolta nel ciclo del credito in Europa ed è atteso un deterioramento delle prospettive del settore, con "un inasprimento delle condizioni di finanziamento e un tasso di default in rialzo verso il 2,5% entro la fine dell'anno". Lo afferma un report di S&P Global Ratings sulle condizioni del credito in Europa per il 2022. "La sicurezza energetica, ulteriori interruzioni nelle catene di approvvigionamento e l'aumento delle pressioni inflazionistiche sono i fattori di rischio che più probabilmente influenzeranno le condizioni del credito europeo nei prossimi mesi", afferma S&P secondo cui la crescita dell'Unione europea e del Regno Unito quest'anno dovrebbe rallentare rispettivamente al 3,3% e al 3,5%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: