Notizie locali
Pubblicità

Economia

Bancomat: Discover con Diners entrano nel circuito

L'accordo diventerà operativo tra dicembre 2022 e aprile 2023

Di Redazione

ROMA, 14 GIU - Guarda al mercato dei visitatori internazionali, l'accordo stretto da Bancomat per l'accettazione sul suo circuito delle carte di credito Discover, Diners Club International e dei network affiliati al Discover Global Network. La nuova partnership consentirà ai titolari di utilizzare le loro carte e gli strumenti di mobile payment sulla rete Bancomat in tutta Italia. L'accordo stretto da Bancomat con il circuito guarda alle previsioni di forte crescita del turismo nel nostro Paese con una crescita degli arrivi dall'estero di oltre il 49% entro il 2025 ed un afflusso di viaggiatori provenienti da Paesi in cui vengono emesse carte che funzionano con la rete Discover Global Network, tra cui Stati Uniti, Brasile, India, Austria, Svizzera, Croazia e altri ancora. Con 280 milioni di titolati di carte in 200 Paesi e territori la rete comprende Discover Network, Diners Club International, Pulse e altri circa 25 network affiliati partner in tutto il mondo. "Questa partnership strategica con Discover Global Network rientra nell'impegno continuo di Bancomat per offrire molteplici opzioni di pagamento", afferma Alessandro Zollo, amministratore delegato di Bancomat. "Crediamo che questa nuova alleanza garantirà ai visitatori una positiva esperienza di accettazione dei pagamenti nel nostro Paese, introducendo nuove opzioni e ampliando le possibilità di scelta per le nostre banche". "Grazie alle sue estese relazioni con gli acquirer, Bancomat fornisce accesso al 100% degli esercenti in Italia. L'accordo rappresenterà un vantaggio sia per gli esercenti, mettendoli in contatto con i titolari di carte di Discover Global Network, sia per i titolari di carte che spendono regolarmente in Italia", spiega Matt Sloan, vicepresidente dei mercati internazionali di Discover. L'accordo diventerà operativo tra dicembre 2022 e aprile 2023.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: