Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa accelera nel finale, effetto conti, Milano +1,2%

Spread sale a 164,3 punti. Sprint banche e microprocessori

Di Redazione

MILANO, 20 APR - Accelerano nel finale le principali borse europee, mentre procedono contrastati gli indici Usa contrastati (Dow Jones +1%, Nasdaq -0,3%) con il crollo di Netflix (-35%), dopo l'annuncio del primo calo degli abbonati dal 2011. Atteso in serata il Beige Book della Fed, mentre nelle sale operative prende sempre più piede l'idea che il rialzo dei tassi sarà più contenuto del previsto a causa dell'inflazione e degli effetti della guerra in Ucraina. Nel Vecchio Continente spicca Parigi (+1,4%), seguita da Francoforte (+1,3%), Milano (+1,2%), Madrid (+0,9%) e Londra (+0,25%). In rialzo a 164,3 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli italiani in calo di 3,6 punti al 2,506%. Gli acquisti sono concentrati sui bancari Banco Bpm (+4,36%), su ipotesi di scalata di Unicredit (+2,3%) e Credit Agricole (+3,46%). In luce anche Bnp (+3,43%), SocGen (+3,82%), Sabadell (+3,54%), e Commerzbank (+3%). La trimestrale di Asml (+5,43%) spinge l'intero comparto dei microprocessori, da Be Semiconductor (+4,61%) ad Asm (+4,71%) ed Stm (+3,45%). In campo automobilistico, con le immatricolazioni in calo su base annua in marzo ma in rialzo oltre le stime rispetto a febbraio, salgono Pirelli (+2,98%), Mercedes (+2,2%) e Bmw (+1,9%), Volkswagen (+1,7%), Renault (+0,9%) e Stellantis (+0,8%), mentre cede Ferrari (-0,3%). Effetto conti trimestrali su Danone (+6,35%) ed Heineken (+4,9%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: