Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa allunga con NY, Milano +1,3% e spread a 199

Parigi la migliore (+3,2%). Saipem Ko. In calo il gas (-2%)

Di Redazione

MILANO, 24 GIU - Borse europee sempre ben impostate dopo l'avvio positivo di Wall Street. I listini del Vecchio Continente provano il rimbalzo dopo che ieri l'indice paneuropeo Stoxx 600 è sceso ai minimi da febbraio 2021. Milano avanza dello 1,3%, dietro a Londra (+1,8%) e Parigi (+2,3%) e davanti a Francoforte (+0,8%). Il timore di una recessione spinge i trader del mercato monetario a scommettere su una traiettoria meno accelerata da parte della Fed nel rialzo dei tassi, nonostante la determinazione ancora recentemente esibita dal presidente Jerome Powell nel contrasto all'inflazione. I rendimenti dei titoli di Stato in Europa sono tutti in salita con lo spread Btp-Bund tornato sopra i 200 punti base, in attesa di conoscere la portata dello scudo anti-frammentazione che la Bce sta mettendo a punto. Sul fronte macro l'indice tedesco Ifo sulla fiducia delle imprese è sceso inaspettatamente, penalizzato dai timori sulle forniture di gas russo. Proprio il prezzo del metano cede quasi il 2% ad Amsterdam, a 131 euro, mentre riprende tono il petrolio, che sale del 2% a 106,3 dollari, dopo due sedute in calo. I timori di recessione, che la Fed non scoraggia, stanno frenando anche i prezzi delle materie prime e, si spera che possano fare altrettanto con l'inflazione. A Piazza Affari soffre Saipem, sospesa con un ribasso teorico del 22% in vista dell'aumento di capitale, deboli Unicredit (-1,1%) ed Eni (-0,4%), reduce dal ritiro dell'ipo di Plenitude. Dall'altra parte del listino scatto di Recordati (+6,8%), Inwit (+4,3%) e Interpump (+4,2%). Bene Generali (+2,4%) e, tra i bancari, Banco Bpm (+2,6%) mentre è poco mossa Mps (+0,3%) all'indomani della presentazione del piano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: