Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa amplia calo con futures Usa, Milano -2,5%

Inflazione inglese ai massimi da 40 anni, timori sulla crescita

Di Redazione

MILANO, 22 GIU - Ampliano il calo perdendo ulteriori posizioni le principali borse europee dopo 3 ore di scambi. La peggiore è MIlano (-2,5%), con il differenziale tra Btp e Bund tedeschi stabile intorno ai 195 punti e il rendimento annuo tialiano in calo di 7,8 punti al 3,6% netto. La precedono Francoforte (-2,05%), Parigi e Masdrid (-1,9% entrambe), mentre Londra lascia sul campo l'1,5%. Negativi i futures Usa, che cedono oltre il punto e mezzo percentuale dopo l'inflazione record registrata nel Regno Unito e con l'allarme sulla crescita minata proprio dal rialzo dei tassi della Fed. Il calo del greggio (Wti -4,74% a 104,36 dollari) ne è un segnale nel giorno in cui sono attese le scorte settimanali Usa e in attesa di un intervento del presidente della Fed Jerome Powell. Dall'Eurozona è prevista nel pomeriggio la fiducia dei consumatori nel mese di giugno mentre continuano a salire le quotazioni del gas (+3,02% a 129,35 euro al MWh). Sotto tiro Shell (-3,9%), Eni (-3,8%), TotalEnergies e Bp (-3,4% entrambe). Tenaris (-5,58%) sconta anche il calo del ferro e dell'acciaio e Saipem (-16,16%) lo sconto del 30% per l'aumento di capitale da 2 miliardi di euro. Pesano i produttori di microprocessori Stm (-3,5%) e Infineon (-3,8%) conle tensioni tra Cina e Taiwan mentre in campo automobilistico i cali maggiori sono di Stellantis (-4%) e Volvo (-3,9%) e Renault (-3,3%). Perdono meno le banche, da Sabadell (-1,47%), a Commerzbank (-1,05%), Unicredit (-0,76%), Bper (-0,79%), Banco Bpm (-0,69%) e Intesa (-0,26%). In controtendenza Nestlè (+0,82%) ed Heineken (+0,6%), mentre gira in calo Campari (-0,8%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: