Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa avanza ancora, Milano +1,8%

In calo il petrolio, sale il gas. Poco mosso l'euro sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 28 MAR - Le Borse europee ingranano la marcia in attesa dell'avvio di Wall Street (che da oggi torna alle 15:30, ndr) dove i future sono contrastati. I mercati guardano all'andamento della guerra in Ucraina e all'impatto sulla crescita economica globale. Intanto tornano le tensioni sui rendimenti dei titoli di Stato sia negli Usa che in Europa. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro prosegue poco mosso a 1,0982 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 guadagna lo 0,7%. Nel Vecchio continente Milano (+1,8%) indossa la maglia rosa. Bene anche Francoforte (+1,6%), Parigi (+1,5%), Madrid (+1,7%), Londra (+0,4%). I listini sono sostenuti dalle banche (+1,7%) e dalle utility (+1,4%). Tiene l'energia (+0,5%), con il prezzo del petrolio in calo. Tra le materie prime proseguono in rialzo le quotazioni del gas, dopo in avvio in netto calo. Ad Amsterdam il prezzo di attesta a 106 euro al Mwh (+5%). In flessione il prezzo del petrolio con il Wti che scende a 109 dollari al barile mentre il Brent a 116 dollari. A Piazza Affari vola Saipem (+6,1%), dopo la manovra finanziaria e l'aumento di capitale. Bene anche Generali (+4,1%), dopo la presentazione del programma da parte dei candidati della lista del gruppo Caltagirone. Tonica Mps (+4%), in vista del capital plan alla Bce e nel giorno dell'audizione del ministro Daniele Franco. Bene anche Tim (+2,8%), con la conferma della proposta non vincolante di Cvc e l'interlocuzione con Kkr. Nel listino principale andamento positivo per Terna (+1,2%), con un report di Santander che alza il target prince da 7,10 a 8 euro dopo l'aggiornamento del Piano Industriale 2021 - 2025.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: