Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa avanza. Attese vendite Usa aprile,Milano +1,4%

Spread risale a 191,5 punti, su petrolio e gas, scende il grano

Di Redazione

MILANO, 17 MAG - Si confermano in rialzo le principali borse europee in attesa dei futures Usa e delle vendite al dettaglio americane in aprile, previste in crescita dello 0,9% dopo il +0,7% segnato in marzo. Un dato, fanno sapere nelle sale operative, che indica gli orientamenti futuri della Fed sui tassi, che anche la Bce potrebbe aumentare dopo l'inatteso rialzo del Pil trimestrale dell'Ue (+0,3%). La migliore è Francoforte (+1,44%), seguita da Milano (+1,4%), Madrid (+1,25%), Parigi (+1,24%) e Londra (+0,89%). Risale a 191,5 punti il differenziale tra Btp e Buinbd tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali che balza di 8,4 punti al 2,92%. In rialzo il greggio (Wti +1,15% a 115,36 dollari al barile) in attesa delle anticipazioni sulle scorte settimanali di greggio americane da parte dell'Api (American Petroleum Institute), previste in calo di 0,45 milioni di barili, dopo il rialzo di 1,6 miliardi dello scorso 10 maggio. Risale anche il gas naturale (+3,38%), scambiato ad Amsterdam a 96 euro al MWh, mentre scendono le quotazioni del grano tenero (-1,7% a 1.226,25 dollari ogni 5mila staia e di quello duro (-2,31% a 1.320,75 dollari) dopo il balzo della vigilia. In luce i produttori di semiconduttori Asml (+3,47%), Asm (+3,72%) ed Stm (+3,5%), su ipotesi di un allentamento della stretta cinese sul settore e di un aumento dei prezzi da parte di Samsung. Acquisti su Repsol (+2,73%), Shell (+1,64%), Bp (+1,14%) ed Eni (+1,24%) in Piazza Affari, dove spicca il rialzo di Sara (+4%) sull'onda lunga della trimestrale e delle valutazioni degli analisti. Bene il comparto dei beni voluttuari sulla scia dei dati macro, sulle attese per le vendite Usa e dopo l'allentamento delle restrizioni per il Covid in Cina. Prosus sale del 6,39%, Delivery Hero del 6,84%, Watches of Switzerland del 4,93%, Swatch del 2% e Zalando del 3,58%. In Piazza Affari corrono Nexi (+5%), legata all'andamento delle transazioni commerciali, Iveco (+3,75%), Cnh (+2,14%) e Moncler (+3,18%) insieme ai bancari Bper (+2,93%), Intesa (+2,92%), Banco Bpm (+2,77%) e Unicredit (+2%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: