Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa avanza con speranza compromesso Mosca-Kiev

Tonici future Wall Street in attesa Fed, in calo petrolio e gas

Di Redazione

MILANO, 16 MAR - Le Borse europee confermano a metà seduta lo scatto in avanti sulla possibilità che Russia e Ucraina possano arrivare ad un compromesso. Un'intonazione positiva che contagia anche i future su Wall Street nell'attesa delle indicazioni della Fed in serata. L'indice d'area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, sale di oltre il 2,6 per cento con i titoli legati ai beni di consumo, ai tecnologici e ai finanziari che tirano la volata. Tra le singole Piazze, Milano guadagna il 3,4% (Ftse Mib a 24.286 punti) con St (+7) i bancari Unicredit (+6,7) e Intesa Sanpaolo (+6,45%) e nella moda, Moncler (+6,4%) in evidenza. Buon passo anche per Generali (+4,2%) dopo i conti e le liste per il rinnovo del board. Quanto agli altri listini Francoforte sale del 3,3%, Parigi del 3,6%. Sempre indietro Londra a +1,3%. Lo spread tra Btp e Bund resta e nell'area dei 152 punti con il rendimento del decennale italiano all'1,9 per cento. Per quanto riguarda le materie prime hanno invertito la rotta, dopo un avvio in rialzo, tanto il petrolio quanto il gas. Il Brent cede lo 0,6% ed è sotto i 100 dollari (99,3) al barile. Il Wti registra un calo dello 0,5% e sfiora i 96 dollari al barile . Il prezzo del gas ad Amsterdam scende a 110 Mwh, dopo un'apertura a 117, con una flessione del 4,13%. A Londra il prezzo è di 266 penny per unità termica Mmbtu con una calo del 3% Tra i metalli, il nichel è tornato alle contrattazioni a Londra perdendo il 5%. Gli scambi sono durati pochi secondi e per un problema tecnico, relativo al tetto al ribasso pari al 5% posto alle quotazioni, le contrattazioni sono state nuovamente sospese. Sul fronte dei cambi è in recupero il rublo. La moneta russa che prima della guerra in Ucraina trattava a 75 sulla divisa americana, viene scambiata a 100 sul biglietto verde e a 110 sull'euro che a sua volta passa di mano a 1,10 sul dollaro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: