Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa ben intonata con calo petrolio e gas, Milano +1,6%

A Piazza Affari corrono le banche, euro si rafforza sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 30 AGO - Le Borse europee rimbalzano dopo i cali delle ultime sedute per effetto di una prospettiva aggressiva da parte delle banche centrali. I mercati rifiatano con il gas e il petrolio in calo ed in attesa di una decisione della Ue sul decoupling gas-energia e il tetto al prezzo del metano. Si allenta anche la morsa sui titoli di Stato mentre sul fronte valutario l'euro si rafforza sul dollaro e si porta a 1,004 a Londra. In vista dell'avvio di Wall Street dove i future sono in rialzo, l'indice d'area stoxx 600 guadagna lo 0,8%. In netto rialzo Francoforte (+1,9%), Milano (+1,6%), Parigi (+1,2%), Madrid (+1,3%), quest'ultima dopo il dato in calo dell'inflazione, e Londra (+0,1%). I listini sono sostenuti dai comparti dell'informatica (+1,8%) e dell'auto (+2,1%). Corrono le banche (+2,5%), con la prospettiva di maggiori profitti grazie all'aumento dei tassi d'interesse. Non brillano le utility (+0,1%), con il gas che ad Amsterdam scende sotto i 260 euro al megawattora (250,9 euro), con una flessione dell'8%. A Londra le quotazioni scendono a 450 penny al Mmbtu (-29,7%). In calo il comparto azionario dell'energia (-1,2%), con il petrolio che in calo. Il Wti scende a 95,4 dollari al barile (-1,6%) e il Brent a 102 dollari (-2,4%). A Piazza Affari vola Banco Bpm (+3,2%). Bene anche le altre banche con Intesa (+3,2%), Mediobanca (+3,1%), Bper (+3%), Unicredit (+2,5%). In luce le assicurazioni con Generali (+2,5%), dopo aver completato l'acquisizione delle quote delle joint venture di Axa e Affin in Malesia, e Unipol (+2,3%). In flessione il settore dell'energia con Tenaris (-2,4%) e Saipem (-0,9%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: