Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa cresce nel finale con indici Usa, Milano +0,7%

Scivola il greggio, domani decisione della Fed sui tassi

Di Redazione

MILANO, 15 MAR - Girano al rialzo nel finale le principali borse europee sulla scia del balzo degli indici Usa alla vigilia del Comitato Federale della Fed sui tassi. Con il Dow Jones in rialzo dell'1,3% e il Nasdaq quasi del doppio la migliore in Europa è Milano (+0,7%), seguita da Madrid (+0,6%) e Parigi (+0,2%), mentre Francoforte è in parità e Londra limita il calo allo 0,2%. Si assesta sopra quota 155 punti il differenziale tra titoli di stato e Bund tedeschi, con il rendimento annuo italiano che torna sotto l'1,9% (-6, punti all'1,89%). Crolla il barile di greggio (Wti -7,86% a 94,89 dollari e Brent -7,94% a 98,99 dollari), sale il gas (+2,48% a 117,05 euro al MWh) e inverte la rotta l'oro (+0,23% a 1.926,1 dollari l'oncia). Deboli i petroliferi Eni (-1,22%), Shell (-0,63%), TotalEnergies (-1,16%) e Bp (-0,53%), insieme a Tenaris (-3,89%), mentre avanza Saipem (+1,64%) in vista dell'aggiornamento del piano strategico del prossimo 25 marzo. In luce Generali (+1,79%) dopo i conti, Atlantia (+2,41%) e Terna (+1,45%).Vola tra i bancari Bper (+2,3%), più caute Intesa (+0,6%) e Unicredit (+0,3%) dopo un breve strappo al rialzo. Prosegue invece la corsa di Caixabank (+2,32%) , Bnp (+1,8%) e SocGen (+1,3%). Acquisti sulle compagnie aeree Ryanair (+2,3%), Lufthansa (+1,7%), Iag (+1,9%) ed Air France (+1,1%), con il calo del greggio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: