Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa debole con futures, occhi su Fed, Milano -1,5%

In serata verbali de Comitato Federale della Banca Centrale Usa

Di Redazione

MILANO, 06 APR - Procedono in calo le principali borse europee con i futures Usa negativi in attesa dei verbali dell'ultimo Comitato Federale della Fed, previsti in serata. Milano (-1,5%) cede insieme a Francoforte (-1,46%), Parigi (-1,38%) e Madrid (-1,08%), mentre appare più cauta Londra (-0,24%) e continua a salire Mosca (+0,62%), nonostante il pagamento in rubli di una cedola di un eurobond, motivato con il rifiuto delle banche estere di riceverlo in dollari. Sotto pressione gli automobilistici Stellantis (-4,3%) Volvo (-3,47%), Volkswagen (-2,5%) e Renault (-2,39%), insieme a Bmw (-2,5%) e Mercedes (-1,75%), con le vendite di auto crollate in Russia nell'ultimo mese e per il persistere dei problemi sulle forniture di microprocessori. Proprio i produttori di questi ultimi scivolano, da Ams-Osram (-9%) a Nordic (-7,2%), Infineon (-4,2%) ed Stm (-3,37%). Sotto pressione i bancari un po' ovunque, dalla Spagna con Bbva (-5,9%) e Santander (-2%) alla Francia,, dove Bnp cede il 2,7% e SocGen il 2,9%. Difficoltà anche per Intesa (-2,23%) e Unicredit (-1,58%), con il differenziale tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 167 punti e il rendimento annuo di 7,7 punti base al 2,335%. Tengono i petroliferi Shell (+0,79%), ed Eni (+0,49%) insieme a Bp (+0,1%) con il rialzo del greggio (Wti +1,41% a 103,42 dollari) in attesa delle scorte settimanali Usa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: