Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa debole con futures Usa e greggio, Milano -0,6%

Spread stabile sopra 157 punti, timori su nuove sanzioni Russia

Di Redazione

MILANO, 04 APR - Girano in negativo anche le principali borse europee dopo un avvio in rialzo, con i futures Usa che invertono la rotta e il greggio sotto i 100 dollari al barile (Wti +0,6% a 99,85 dollari). Milano e Francoforte (-0,6% entrambe) sono le peggiori, precedute di poco da Madrid (-0,57%) e Parigi (-0,5%) , mentre tiene Londra (+0,1%), che riduce comunque il rialzo. Si porta in parità anche la borsa di Mosca (+0,11%) dopo un avvio brillante. In calo l'euro sulle varie divise: dello 0,15% a 1,103 dollari, dello 0,3% a 0,84 sterline e del 3,46% a 91,68 rubli. In ribasso anche i rendimenti dei titoli di stato con le attese di un rialzo dei tassi della Fed. I Btp italiani cedono 3,5 punti al 2,053%, con il differenziale sui Bund tedeschi in ribasso a 157,2 punti. Ma sono le notizie dalla guerra tra Russia e Ucraina, con possibili ulteriori sanzioni nei confronti di Mosca, a frenare l'entusiasmo iniziale degli investitori. A segnare il passo sono i bancari Bnp (-2,03%), NatWest (-1,74%), Sabadell (-1,49%), CaixaBank (-1,42%) e SocGen (-1,5%). Più caute in Piazza Affari Intesa (-0,95%) e Unicredit (-0,52%), positiva Banco Bpm (+1,62%). Deboli gli automobilistici Stellantis (-1,07%), Mercedes (-0,87%) e Bmw (-0,86%) a differenza di Ferrari (+1,73%). Segno meno per i petroliferi Bp (-0,87%), TotalEnergies (-0,63%) e Shell (-0,46%), in lieve rialzo invece Eni (+0,12%). Difficoltà per i produttori di semiconduttori Infineon (-1,73%), Nordic (-0,96%) ed Stm (-0,61%), contrastati i produttori di velivoli, con acquisti su Dassault (+2,61%) e Leonardo (+2,82%) e difficoltà per Mtu (-1,73%), Safran (-1,01%) e Airbus (-0,92%). Debole Tim (-34,76%) in Piazza Affari, dopo indiscrezioni di una possibile revisione dell'offerta di Kkr a seguito di "scenari cambiati" rispetto allo scorso novembre, quando il fondo mise sul piatto 0,505 euro per azione. Segno meno anche per Telefonica e Vodafone (-0,63% entrambe) e Bt (-0,52%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: