Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa doppia listini Usa nel finale, Milano +6%

Fiducia in mediazione tra Russia e Ucraina, giù greggio e gas

Di Redazione

MILANO, 09 MAR - Accelerano nel finale le principali borse europee, fino a segnare rialzi mediamente doppi rispetto agli indici Usa alla vigilia dell'incontro tra i ministri degli esteri russo e ucraino in Turchia per cercare una mediazione. La migliore è Francoforte (+6,8%), seguita da Parigi (+6,32%), Milano (+6,15%), Madrid (+2,29%) e Londra (+2,53%), mentre si stabilizza a 147,2 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo italiano in crescita di 7,8 punti all'1,67%. In calo il greggio (Wti -4,8% a 117,78 dollari al barile e Brenti -5,17% a 121,39 dollari al barile) insieme al gas (-26,13% a 158,15 euro al MWh). Gli acquisti si concentrano sugli automobilistici Stellantis e Volkswagen, che guadagnano entrambe il 10%, seguite da Renault (+9,83%), titolare di AvtoVaz, il primo costruttore di auto russo. Non si arresta la corsa dei bancari Unicredit SocGen (+11,46%), (+11,1%), Intesa (+9,99%), Bper e Commerzbank (+9,6% entrambe) e Credit Agricole (+8,74%). In controtendenza i petroliferi Equinor (-5,65%), Bp (-3,26%), Shell (-3,29%) ed Eni (-1,98%) in Piazza Affari, dove cedono anche Saipem (-2,69%) e Tenaris (-5,9%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: