Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa in calo attende Wall Street, Milano -0,8%

Salgono petrolio e gas. In aumento tassi titoli Stato

Di Redazione

MILANO, 14 GIU - Le Borse europee proseguono in calo in attesa dell'avvio di Wall Street dove i future sono in rialzo. Sui mercati permangono i timori di interventi più aggressivi delle banche centrali per frenare la corsa dell'inflazione. L'attenzione si concentra sulle prossime mosse della Fed mentre nel pomeriggio è atteso il discorso Jerome Powell alla Dollar Conference. L'indice d'area stoxx 600 cede l'1%. In rosso Parigi (-1,2%), Londra (-0,9%), Milano (-0,8%), Francoforte ( -0,7%), Madrid (-0,6%). Sui listini pesa la farmaceutica (-1,5%) e le auto (1-1%). Si riduce il rialzo iniziale per il comparto finanziario (+0,03%) mentre non accenna a placarsi il nervosismo sui titoli di Stato, con i tassi in netto rialzo. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 241 punti base, con il rendimento del titolo a 10 anni italiano al 4,04%. Salgono anche i tassi del decennale spagnolo (3%) e di quello greco (4,6%). In Borsa vendite sul comparto dell'energia (-0,2%), con il petrolio che torna a salire. Il Wti si attesta a 121 dollari al barile (+0,8%) e il Brent a 123 dollari (+0,9%). Con l'aumento del prezzo del gas soffrono le utility (-1,1%). Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 89 euro al Mwh (+7,5%) e a Londra a 168 penny al Mmbtu (+0,8%). A Piazza Affari scivola Amplifon (-5,8%). Vendite anche su A2a (-2,5%) e Nexi (-3%), quest'ultima dopo la vendita a Euronext della piattaforma tecnologica per il trading di Borsa Italiana. Tra le banche soffre Bper (-2,5%). Prosegue con slancio Saipem (+4,6%), con l'accordo sulle perforazioni dei parchi eolici.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: