Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa in calo dopo le festività, future Usa negativi

A Milano pesa stacco cedola 8 big, Mosca volatile cede il 3,8%

Di Redazione

MILANO, 19 APR - Seduta post festività pasquali in calo per le Borse europee. Gli investitori, da una part,e guardano alle misure della Cina per sostenere l'economia e, dall'altra, alla prospettiva di un più rapido inasprimento della politica della Federal Reserve per contenere l'inflazione. Il presidente della Fed di Saint Louis James Bullard ha indicato che un aumento dei tassi di 75 punti base potrebbe essere un'opzione se necessario. Resta poi sempre alta l'attenzione sul conflitto in Ucraina e sulle ricadute in Europa. L'indice d'area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, cede oltre un punto percentuale, con vendite sui titoli legati a farmaceutica, informatica e beni di prima necessità. Tra le singole Piazze, Milano resta la peggiore (-1,68%) anche per lo stacco della cedola di 8 big. Parigi perde lo 0,98%, Francoforte lo 0,78% e Londra lo 0,34%. In flessione anche i future sugli Usa. Guardando poi a Mosca, l'indice Moex che è particolarmente volatile, perde il 3,83% mentre il rublo è poco mosso e resta a 79 sul dollaro e a 86 sull'euro che a sua volta è stabile a 1,079 sul biglietto verde. In rialzo i rendimenti dei titoli di Stato. Quello del decennale italiano che ha raggiunto i massimi da fine maggio 2019, segna il 2,54% mentre lo spread tra Btp e Bund si riporta sui livelli dell'apertura a 161 punti. Il gas che in avvio ha toccato i minimi dall'inizio della guerra, viaggia (-2,7%) a 93 euro mhw ad Amsterdam . Il petrolio conferma la flessione con il wti a 105 dollari al barile (-1,45%) e il brent a 111 dollari (-1,18%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: